‘Gotti’, a settembre il film con John Travolta

9

Arriverà soltanto a metà settembre 2018, ma intanto ‘Gotti’, il nuovo progetto che vede John Travolta come protagonista principale affiancato da Kelly Preston, Pruitt Taylor Vince e Spencer Lofranco è appena uscito nelle sale americane suscitando commento contrastanti non tanto per il tema in sè, quando per la sceneggiatura e anche l’interpretazione. La pellicola infatti, scritta da Lem Dobbs (collaboratore abituale di Steven Soderbergh) ripercorre dipinge la carriera criminale di uno dei più spietato boss italoamericani dagli anni Settanta fino alla sua morte, avvenuta nel 2002 in carcere, dove stava scontando l’ergastolo. Il famoso aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes l’ha stroncato con un punteggio dello 0%, un piacere che non tocca a molti, su Variety il critico Peter Debruge ha scritto che è “quasi risibile vedere questa star iconica provarci con tanta intensità in un film così chiaramente compromesso nelle sue intenzioni”. Travolta però difende le sue scelte e il film nel suo complesso: “È un progetto a cui tenevo molto, che mi ha permesso di interpretare un personaggio controverso e sfaccettato. Da una parte un buon padre di famiglia, affettuoso e dedicato, colpito da un lutto dolorosissimo come può essere solo la morte di un figlio. Dall’altra uno spietato malavitoso, capace di uccidere a sangue freddo”. E ad aiutarlo a calarsi nel personaggio è stato John Gott Jr., figlio del boss che dopo aver scontato 11 anni di prigione negli ultimi tempi si è dissociato dal crimine organizzato e ora è un uomo libero.